La comunicabilità universale. Kant e l'interpretazione di Hannah Arendt.