al-Tanuhi, IL sollievo dopo la distretta