L'urna quadrifronte della collezione di antichità di Raffaele Consortini. All'inizio delloo sile granddioso a Volterra