Tra scampanate e cioccone: reminiscenze di ritualità del passato