«Pagliacci»: la realtà allo specchio