Lo stato del mondo. Botero tra ragion di Stato e geopolitica