Belli narratore? «Le confidenze de le regazze» e il «filo occulto» dei sonetti