Lo spettro della felicità: corrispondenza lessicale ed equivalenza semantica