Venezia dei bassifondi: la città dei marginali, della classe operaia e del pittoresco popolare