Testo immaginario e mistificazione: note su un racconto di Vladimir Nabokov